Loading

Partecipazione Premio Stile 2012

Partecipazione Premio Stile 2012
12
Mag
2012

Il progetto, di seguito descritto nelle sue caratteristiche tecniche, architettoniche, funzionali ed ambientali, risolve il tema del concorso caratterizzandosi in due fasi progettuali, che raggruppano gli aspetti architettonici-ambientali e tecnico-funzionali in maniera sinergica e complementare.
L’opera progettuale è stata “influenzata” dalle esperienze del progettista che, ad un intervento meramente estetico, contrappone le esigenze di un uso quotidiano degli spazi vitali nonché quelle di un ambiente naturale, sano e a dimensione d’uomo.
Questa volontà ha portato allo sviluppo di una soluzione progettuale in cui il verde ed i materiali naturali si fondono tra interno ed esterno per creare il perfetto equilibrio a misura di uomo-ambiente-natura.

 

Finalità e criteri di progettazione

Il progettista vuole proporre una realizzazione rapportata ai tempi in cui viviamo, tempi ove le grandi e costose opere non trovano sbocco nemmeno nei ricchi mercati mediorientali, dove si pensa sia cosa più utile valutare un nuovo concetto di bagno, senza proporre soluzioni che non verranno mai realizzate, o saranno alla stregua di meri prototipi per sale mostre di vecchia concezione.

Il Bagno deve essere piacevolmente bello, armonioso, di comoda fruibilità e specialmente deve avere un pensiero di destinazione più attuale, non più come mero luogo per l’igiene personale, ma un luogo da vivere con un nuovo concetto di zona relax rigenerativa, un sorta piccola “spa” domestica priva degli accessori più costosi. Per questi motivi e visto il budget a sua disposizione, il progettista reputa sensato proporre una soluzione innovativa, bella ed elegante, ma nello stesso tempo alla portata di una vasta moltitudine di future committenze. Un bagno tipo creato quale punto di partenza per un nuovo concetto tutto ancora da sviluppare e rivolto alle grandi masse. Un bagno ove ogni persona può ritrovarsi, può valutare di adattarlo ed inserirlo nel proprio luogo domestico.

Un nuovo ed unico spazio di relax, creato per donare una sensazione di totale immersione nella natura, quindi il bagno principale della casa vivrà in un nuova sinergia di Bagno-relax-wellness associata ad un adeguato impianto di amplificazione sonora che rende il luogo più armonioso; un luogo di rigenerazione per l’uomo, non solo fruibile saltuariamente come una struttura collettiva esterna, ma vivibile quotidianamente da tutta la famiglia, utilizzato simultaneamente anche come ambiente di ritrovo da più componenti del nucleo familiare, fruendo ad esempio della vasca da bagno. Il progettista ha infatti optato per una vasca tonda utilizzabile anche da più persone, oppure una doccia ove nel proprio dorso cieco si celano i sanitari, poiché una parte non vede l’altra ma può comunque tranquillamente comunicare, oppure ancora, usufruendo il lavabo si può dialogare con la zona servizi, vasca o doccia.  La naturalezza degli spazi arricchita da materiali naturali da giardino a basso costo come pietrame, ghiaietta e piante, associata alla qualità scelta nei materiali tecnici, stimola anche la visione della naturalezza del nostro corpo nudo, vissuto senza imbarazzo verso gli altri componenti della famiglia che occuperanno lo spazio bagno con analoga sensibile naturalezza. Un rilassare e rigenerare sia il corpo che la mente; infatti la volontà del progettista di formare delle cascatelle “naturali” nella doccia e nella vasca, ha proprio il significato di ricreare nuova energia, e l’acqua come sappiamo è  Energia allo stato puro, poiché dove c’è acqua c’è Vita.

Per adeguarsi ai tempi, dobbiamo anche consapevolmente abbracciare una filosofia di eco-sostenibilità dei nostri progetti, infatti l’acqua usufruita da vasca, doccia, lavabo e bidet, verrà recuperata da apposito impianto di riciclo acque con deschiumatore, e convogliata nello sciacquone domestico.

Quindi il bagno, dall’arcaico concetto di luogo di passaggio per la sola igiene personale, secondo il progettista, diverrà luogo di incontro, di relax e di ri-energizzazione, in cui il verde ed i materiali naturali si fondono tra interno ed esterno per creare il perfetto equilibrio a misura di uomo-ambiente-natura.
Materiali e costi

Preso atto della caratteristiche architettoniche del locale da arredare, la finalità principale è stata quella di progettare una stanza da bagno realmente fattibile per una moltitudine di committenze, da realizzarsi quindi con costi e materiali accessibili come illustrato nella distinta seguente.

 

COSTO TOTALE AL CLIENTE FINALE (PREZZI IVATI AL 21%)

€ 17.516,95

 

Progetto eseguito da:
– Geometra Marzio Dal Toso (progettazione)
– Cinzia Gioachin (relazioni tecniche e calcolo costi)
– Geometra Chi Dai Ong (progettazione e rendering 3D)

 

Studio Marzio Dal Toso