Loading

CENTRO RICERCA MGN

Da anni il Geometra Marzio Dal Toso si occupa di organizzare corsi: negli anni novanta ristrutturando completamente il corso di preparazione per praticanti organizzato dal Collegio dei Geometri della Provincia di Vicenza, successivamente anche con società private, organizzando corsi di restauro di vario genere, di bioarchitettura, di razionalizzazione degli spazi vitali in un’edificio, di impiantistica ecosostenibile, e recentemente sulla certificazione energetica in base al D.Lgs 192/2005.

Tale ultima normativa inerente il risparmio energetico, assieme al DPCM 5/12/1997 inerente la determinazione dei requisiti acustici degli edifici, pongono i Progettisti e Direttori lavori non più come “semplici spettatori” in caso di inadempienza dell’applicazione della normativa, ma corresponsabili in maniere diretta ed immediata ad eventuali infrazioni, arrivando nei casi più gravi all’applicazione del codice di procedura penale (D.Lgs 192/2005… fino a sei mesi di reclusione). Il legislatore infatti, come già sperimentato nel D.Lgs 494/96 inerente la sicurezza nei cantieri temporanei, vuole responsabilizzare principalmente i professionisti incaricati alla realizzazione dell’opera, che diventino anche vigili di ciò che succede in cantiere, e sull’applicazione delle varie nuove normative. Pertanto, seppur raramente i professionisti saranno sanzionati penalmente, con maggior facilità saranno applicate sanzioni amministrativamente, con notevole esborso economico da parte degli stessi, verso una committenza sempre più propensa ad addivenire ad azioni legali inerenti vizi nella costruzione.

Conseguentemente, da oltre un anno ho formato un gruppo di ricerca di edilizia sperimentale, formato da Geometri, Architetti, Ingegneri, Periti e Geologhi; tale gruppo è nato per sperimentare a livello pratico l’applicazione delle varie normative in materia edile, con particolare riguardo al D.Lgs 192/2005 sul contenimento energetico, al DPCM 5/12/1997 inerente la determinazione dei requisiti acustici degli edifici, sulla traspirabilità e sull’umidità nei vari materiali.

Per realizzare, testare e proseguire nelle sperimentazioni, abbiamo avuto contatti con la ditta MGN di Schio, ed in particolare il titolare Signor Naldo Busato, il quale entusiasta dell’iniziativa ha messo a disposizione i propri laboratori di ricerca; tali esperienze riguardano attualmente pacchetti muro, pacchetti solaio e pacchetti tetto. Dopo oltre un anno di sinergie comuni con i Laboratori MGN i risultati ottenuti sono sbalorditivi: moltissime tecniche costruttive fino ad oggi adottate non rientrano nelle normative, così come alcune pose di materiali risultano oggi inadeguate.



Il Laboratorio

Da anni all’interno della ditta MGN si è sviluppata un’attività di ricerca, che con le più avanzate tecnologie, si dedica allo studio e alla sperimentazione in opera di vari tipi di intonaco applicato su diversi materiali.
In laboratorio sono state realizzate specifiche camere climatiche per l’esecuzione delle prove nelle più diverse condizioni climatiche reali, sia estive che invernali incluse la presenza di nebbie e piogge battenti.
Sulla base di queste ricerche il Laboratorio è in grado di fornire indicazioni corrette per la scelta di tipologie murarie per le nuove costruzioni e di studiare le migliori soluzioni correttive per risolvere tutte le diverse problematiche che si presentano anche sugli edifici esistenti.
Per l’esecuzione delle prove, il laboratorio si attiene a quanto disposto dalle normative e raccomandazioni nazionali ed europee vigenti in materia di edilizia.
Per esempio per la determinazione del flusso termico di murature, le normative di riferimento sono le NORME EUROPEE UNI EN 1934; EN ISO 8990; UNI 7891.



Prove in opera

All’ esterno del laboratorio è stata creata un’area destinata alle prove in opera.
L’MGN ha pensato di edificare porzioni di fabbricati in scala reale, per meglio testate i propri prodotti e per verificare l’esatto comportamento termo-acustico delle partizioni murarie in regime di esercizio alle condizioni ambientali reali.

Le porzioni di edifici sono state realizzate seguendo precise specifiche tecniche e sono oggetto dei seguenti test e prova in opera:

  • analisi stratigrafica della muratura(carotaggi ed endoscopie)
  • verifica di presenza di ponti termici con l’uso della termocamera
  • determinazione della trasmittanza termica della muratura
  • determinazione della formazione di condensa all’interno della muratura
  • analisi biologica delle muffe superficiali con individuazione delle cause
  • rilevazione con un contatore Geiger della radioattività dei materiali

I risultati delle prove vengono elaborati in schede tecniche come esempi guida di un costruire sano, e rispondente ai parametri che il D.Lgs192/2005 ha introdotto.
L’impegno dell’MGN è quello di voler diffondere una corretta informazione sull’ utilizzo di sistemi costruttivi che rispettino e rientrino inequivocabilmente nei valori numerici delle vigenti normative. In particolare ci stanno a cuore la cultura della nostra tradizione costruttiva, la salubrità e qualità della vita all’interno degli immobili.



Visite guidate nel Laboratorio

L’attività di ricerca che svolge l’MGN ha lo scopo di dare un contributo di alto profilo scientifico a professionisti e addetti ai lavori nel campo dell’edilizia offrendo informazioni precise e dettagliate su come si comportano nella realtà i materiali (laterizi, malte, intonaci, isolanti naturali ecc..) nelle diverse combinazioni stratigrafiche.
Con questa finalità l’MGN offre a tutti i professionisti e agli interessati la possibilità di venire a visitare i propri laboratori e a partecipare ai corsi di formazione aggiornamento che organizza anche su richiesta.

Studio Marzio Dal Toso